lunedì 7 maggio 2012

Pasticcio di patate alla Byron



Questa è stata la seconda volta che ho preparato questo piatto. La prima, sembrerà incredibile, ma risale a circa 20 anni fa, credo l'avessimo preparato per i 18 anni di mio fratello, o qualcosa del genere risalente a quell'epoca là! Dopo di che è finito nel dimenticatoio fino a che qualche giorno fa, mentre cercavo qualcosa da rubacchiare a casa dei miei (mia mamma ha una quantità di libri e riviste di cucina da fare invidia a molti e che ho cominciato a consultare liberamente) non mi sono imbattuta nel libricino in cui l'avevo scovata ai tempi. E' una ricetta particolare e ricordo che quando la proposi a mia mamma per questa famosa festa, lei si dimostrò estremamente dubbiosa e titubante. Tra l'altro, non avevamo tempo per provarlo prima e lei detesta sperimentare le cose con gli ospiti, preferisce i piatti già collaudati o, quanto meno, testarli con qualche giorno di anticipo per evitare brutte figure con gli invitati. Io invece sono più kamikaze e se trovo una cosa che mi ispira, anche se non c'è il tempo di assaggiarla e sperimentarla prima, me ne frego e mi ci cimento ugualmente; rischiando così ovviamente cantonate terribili (e non è che non sia successo...), ma anche sorprese piacevolmente clamorose, come è stato il caso di questo piatto! Ricordo una carrellata di elogi che ci sorpresero al di là di ogni previsione e aspettativa, con una preparazione che, come vedrete, è di una semplicità estrema... ma forse mi sto dilungando un po' troppo? Andiamo con gli ingredienti

Ingredienti per una teglia di 26 cm di diametro


750-800 g di patate
200 g di panna da cucina
1 vasetto di yogurt (io ho scelto quello greco che è un po' di più)
100 g di burro
40 g di parmigiano (io ne ho messo qualcosina in più)
qualche filo di erba cipollina (nella ricetta non era prevista, mia iniziativa)
sale
pepe


Lessare le patate con la buccia in acqua salata per circa 30 minuti fino a che risultano morbide (basta fare la prova infilzandole con una forchetta).




Pelarle, schiacciarle con lo schiacciapatate e condirle con la metà del burro.




Far fondere quello rimasto in una padella




adagiarvi il composto di patate 




e lasciarlo rosolare per alcuni minuti da tutte le parti rigirandolo spesso




Disporre il composto in una pirofila, salare, pepare




Versarvi sopra la panna mescolata in precedenza con lo yogurt e l'erba cipollina tagliata a pezzetti





e spargervi sopra il formaggio grattugiato




Mettere in forno già caldo a gratinare per una decina di minuti, fino a che il formaggio si sia sciolto a abbia formato una leggera crosticina dorata.





12 commenti:

  1. Mamma mia! Mi è rivenuta fame!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, può capitare! A me è successa la stessa cosa ieri con la tua meravigliosa pizza!!! Baci

      Elimina
  2. Sembra proprio gustosissima, ci credo che hai fatto un figurone! Comunque anche io sono come te: quando ho degli ospiti mi piace "buttarmi" con nuove ricette mai sperimentate prima. Più che altro perché altrimenti non avrei occasione per provarle: in casa siamo in pochi e addentrarmi in difficili e lunghe preparazioni non converrebbe. Però questa ricetta é talmente semplice e golosa che vale proprio la pena provarla. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà questione di carattere! Entrambe mi sa che facciamo un rapido calcolo delle probabilità di successo, mettiamo in conto la possibilità di insuccesso e poi incrociamo le dita; il tutto riducendo al minimo lo sforzo!!!! Baci, buona giornata!

      Elimina
  3. sembra davvero buonissia!io poi adoro le patate quindi credo che la proverò presto!

    RispondiElimina
  4. Le patate le mangierei in tutti i modi, che ricetta appetitosa.
    Bravissima.
    Mi aggiungo ai tuoi follower.
    Ciao,
    Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Rita, passo anche io da te! Buona serata!

      Elimina
  5. Ottima ricetta! Nel mio blog c'è un premio per te ;)

    RispondiElimina
  6. Grazie!!!!! Passo subito a vedere! Baci

    RispondiElimina