venerdì 6 luglio 2012

Arista all'aceto di mele


Questa carne nasce, come nel 99,9% dei casi, dall'idea di rifare una ricetta vista altrove, ma dall'impossibilità di replicarla esattamente allo stesso modo. L'altrove in questo caso è la meravigliosamente creativa cucina di Elle che qualche ricetta fa ci ha mostrato il suo bellissimo pollo glassato al miele. A me queste ricette che combinano i sapori aspri a quelli dolci piacciono un sacco e mi ero ripromessa di farlo al più presto. L'altro ieri mi sono detta: ci siamo, oggi tocca ad Elle, vediamo cosa serve.... e qui casca l'asino! Niente sherry, niente aglio, niente salsa di soia e, per finire, niente fecola di mais, di tutti gli ingredienti necessari, avevo solo il pollo e l'aceto... ma non quello di vino, quello di mele! Ah e il miele naturalmente! Che faccio, vado a fare la spesa? La risposta mi sembra piuttosto ovvia visto che ho fatto tutt'altro compreso il tipo di carne. A questo punto se devo cambiare e stravolgere le cose, meglio stravolgere proprio tutto! 



Ingredienti per 6 persone


1 arista di maiale da 1 kg circa
1 cipolla
200 ml di aceto di mele
3 cucchiai di miele
1 foglia di alloro
1 foglia di salvia
sale 
olio evo


Per far insaporire la carne l'ho messa a marinare con l'aceto, l'alloro e la salvia per circa mezz'ora, se si vuole la si può lasciare anche più a lungo. In una pentola mettere a soffriggere una cipolla tritata finemente. Quando è ben cotta e dorata aggiungere la carne e farla dorare a sua volta




Versare quindi il liquido della marinatura, regolare di sale, coprire e cuocere per almeno un'ora e mezza. Verso fine cottura aggiungere il miele. Trascorso il tempo togliere la carne dalla pentola e avvolgerla in un foglio di alluminio e farvelo intiepidire per una decina di minuti




Se il liquido di cottura dovesse essere ancora troppo liquido, farlo restringere fino ad ottenere la consistenza desiderata. Tenere presente che l'aceto di mele, raffreddandosi tende a gelatinizzarsi, quindi sarebbe meglio evitare di farlo asciugare troppo. Tagliare quindi la carne a fettine, versarvi sopra un po' della salsina ottenuta e riporre quella rimasta in una salsiera e portare in tavola. Consiglio però di non gustarla troppo calda, l'agrodolce rende al meglio a temperatura ambiente. Volendo la si può accompagnare con una fresca insalata o delle patate al forno o quant'altro preferiate!





















23 commenti:

  1. Ottimo per le mie cene ^_^
    prendo appunti!

    RispondiElimina
  2. Semplicemente spettacolare!!
    Cosa dire di quella bella salsina!!
    Mmmmm mi è venuta di nuovo fame!!
    Un bacione e buon fine settimana Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen, anche io amo la carne quando c'è tutto il suo sughetto! Grazie, sono contenta che ti sia piaciuta! 1 bacione

      Elimina
  3. una ricetta molto particolare e raffinata buon fine settimana

    RispondiElimina
  4. Ottima l'arista e quella salsa di aceto di mele.. mi attira tantissimo!!!! baci e buon sabato :-)

    RispondiElimina
  5. Buonissima l'arista e così è gustosissima, molto invitante! Brava, complimenti :)
    Un bacione e buon week end :)

    RispondiElimina
  6. Questa me la segno....mio marito adora qualsiasi piatto con l' aceto!!!! Grazie dell'idea....splendida!!!!!
    Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, mi auguro che a tuo marito piaccia anche questa! Grazie a te, 1 bacio

      Elimina
  7. Valeria mi sembra che alla fine il tuo stravolgimento sia andato a buon fine:-) ma lo sai che capita anche a me la stessa cosa?! quando decido di rifare una ricetta mi manca meta' degli ingredienti e allora via di fantasia!!!! a me sembra ottima e si fa pure scarpetta con quel sughetto!!! buon fine settimana un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo a pensarci se non si hanno gli ingredienti e si inventa qualcosa di nuovo, aumentano le possibilità di scegliere, quindi non tutto il male vien per nuocere! 1 bacione Ombretta cara, grazie, e buon relax (almeno te lo auguro) per il fine settimana!

      Elimina
  8. A me il gusto agrodolce piace davvero un sacco e con la carne di maiale si sposa alla perfezione. Quella salsina è davvero gustosa. Baci, buona domenica

    RispondiElimina
  9. Valeria complimenti per la tua creazione. Sei come me, quando ti metti in testa qualcosa la devi fare a costo che la ricetta sia poi una tua libera interpretazione.
    E' come essere degli artigiani a disposizione degli ingredienti che si hanno...bravissima...un grosso abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella la metafora degli artigiani che creano in base a quello che hanno a disposizione, mi piace proprio tanto!!
      1 bacione e grazie!

      Elimina
  10. ...e hai stravolto benissimo. Amo molto il gusto agrodolce e l'arista mi piace moltissimo.
    Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  11. Uh che emozione, essere stata fonte di ispirazione!! E grazie per le bellissime parole!! Probabilmente oltre alla ricetta ti ho passato anche un po' della mia organizzazione last-minute in cucina, per intenderci quella che da una ricetta rimane si e no un ingrediente perché tutto il resto, ops, ma l'abbiamo dimenticato al supermercato! Però ne é nato veramente un capolavoro, mi ispira tantissimo. Chissà, se te lo copio magari potrebbe uscirmi del salmone alla senape... con alloro (eheh, almeno 1 ingrediente teniamolo!!). Bacioni e grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao stellina, figurati! Devo dire però che mi ha fatto un po' di rabbia non poter provare l'originale, volevo sostituire lo sherry con qualcosa di simile che avessi già a casa, ma da astemia, non ho la più pallida idea di cosa potesse fare al caso mio! Però ormai è una questione di principio, lo devo fare senza cambiare una virgola! Intanto non vedo l'ora di vedere il salmone alla senape, ma a quel punto sai che dovrai anche auto citarti, visto che tutto parte dal tuo pollo!?!?!? 1 bacione

      Elimina
    2. Ma sinceramente credo che lo sherry lo puoi anche tralasciare... non mi sembra che abbia dato un grandissimo retrogusto, senti molto di più il miele. Eheh, magari in vacanza mi invento la ricetta del salmone alla senape, chissà che non ne esca qualcosa di gradevole... mhà... Bacioni. Mi mancherete in queste 2 settimane. Quando torno avrò un sacco da fare nel curiosare i vostri post che mi sono persa!!

      Elimina
    3. Intanto pensa solo a divertirti e a riposarti!! Noi aspetteremo con calma e impazienza allo stesso tempo il tuo ritorno! Un bacione grande!

      Elimina
  12. Sarà anche stravolta, ma ti è venuta benissimo!

    RispondiElimina
  13. Ha un aspetto davvero invitante,bravissima!

    RispondiElimina
  14. Ciao Cara,
    Ma sai che le migliori ricette nascono proprio così, per caso...
    e questa é veramente invitante.
    Brava.
    Buona settimana
    thais

    RispondiElimina
  15. Que delicia¡¡¡¡¡¡¡, hola acabo de encontrar tu blog por casualidad y me quedo como seguidora, me encanta tu cocina, te invito a visitar la mia, besos

    RispondiElimina